• Rethel (France), campione di Francia e campione in carica della European LeagueCHAMP
  • Garges-les-gonesses (France)
  • Milano (Italy), campione d’Italia
  • Norton (UK), campione di Gran Bretagna
  • Linth (Switzerland), campione della Coppa di Svizzera e della President Cup
  • Rubi (Spain)
  • Valladolid (Spain), gli organizzatori

LE NUOVE ISCRITTE

  • Majorca (Spain), campione di Spagna
  • Olomouc (Czech Republic), campioni della Repubblica Ceca
  • The Chap’s (Belgium)
  • the Nordhessen Hornets (Germany)
  • the Z-Fighters (Switzerland)

IL FORMAT
Il format di questa edizione prevede 40 partite, distribuite su 2 campi e 4 giorni. Sono due competizioni all’interno di una, con 7 partite per squadra.
Si parte con 3 gruppi da 4 squadre: i primi 2 passeranno alle finali della European League, gli ultimi due alle finali per la President Cup.
A questo punto le due competizioni andranno avanti separate: ognuna avrà due gironi da 3 squadre dove le prime due si affronteranno nella classica formula di semifinale e finale, comprese di finale per il terzo posto e scontro fra le terze classificate in questo minigirone.

IL SORTEGGIOWhatsApp Image 2017-01-23 at 21.08.12
Le squadre che hanno un rank da 1 a 6 saranno divise nei tre gironi mentre le altre sono state sorteggiate stasera sulla pagina Facebook del CERILH. Due squadre della stessa nazione non possono stare nello stesso girone.
Si sapeva già da prima del sorteggio che nel girone A ci sarebbero state Rethel e Rubi, nel girone B Garges e Linth, nel girone C Milano e Norton.
Il sorteggio definitivo si può vedere nella foto caricata di fianco.
Non è previsto il pareggio: in caso di parità si giocherà un overtime da 5 minuti e, se la parità persiste, ci saranno i tiri di rigore.

LE DICHIARAZIONI DI LUCA RIGONI (coach Milano Quanta)
“Sapevamo che avremmo avuto il Norton e una squadra spagnola, visto che le tre spagnole avrebbero dovuto essere divise nei 3 gironi. Abbiamo preso Valladolid come spagnola, ostica ma non è che le Rubi e Mallorca fossero da meno. E’ stato positivo aver evitato i cechi, anche se non conosciamo il valore di tutte le squadre, penso sia stata una cosa positiva. Il torneo sarà duro, equilibrato, con partite intense dal ritmo frenetico. Giocare 7 partite in 4 giorni sarà difficile, entreranno in gioco anche altre componenti”.